Frutta e verdura sono d’obbligo… anche fuori casa!

frutta e verdura

Frutta e verdura sono d’obbligo… anche fuori casa! Sì, perché ogni occasione è buona per consumarle: dovrebbe essere fatto 5 volte al giorno. Una porzione di frutta e/o verdura è perfetta per colazione, spuntini, pranzo e cena. Anche quando non ci troviamo a casa. Ecco alcuni consigli utili per rispettare questa regola.

Frutta e verdura sono d’obbligo

A mensa, al ristorante o al bar è bene preferire il primo con le verdure. Oppure la zuppa di verdure e legumi, il piatto unico (caprese, insalatona) o il panino arricchito con insalata e pomodori. Aggiungiamo sempre una porzione di verdura cruda o cotta. E per concludere in dolcezza: frutta o macedonia. Non solo, ce n’è anche per la pause o le riunioni di lavoro. Via con frutta o spremuta o succo di frutta 100% oppure yogurt alla frutta o alla frutta secca. Un’idea può essere organizzarsi con i colleghi per portare la frutta da casa a turno. Inoltre potrebbe essere opportuno chiedere al datore di lavoro di promuovere e favorire la disponibilità di frutta e verdura a mensa, al bar aziendale e nei distributori automatici.

E poi c’è il movimento

Naturalmente il movimento ricopre un ruolo fondamentale per la salute. Per esempio serve evitare l’ascensore e prendere le scale. Se possibile andare al lavoro in bici o a piedi, scendere dal bus un paio di fermate prima, lasciare l’auto nel parcheggio più lontano… e via dicendo.