Come rivitalizzare i capelli

come rivitalizzare i capelli

Come rivitalizzare i capelli? C’è anche chi potrebbe già aver completato il proprio ciclo di vacanze. Se si è reduci da un periodo di villeggiatura al mare, i capelli potrebbero aver bisogno di riprendere una certa lucentezza. I raggi del sole li rendono opachi, andando ad intervenire sulla cheratina e danneggiando il fusto. Anche i bagni in piscina e al mare nascondono delle insidie, dal momento che cloro e salsedine rendono maggiormente arida la nostra chioma, la disidratano. Per non parlare del sudore, tipico delle elevate temperature estive, in grado di danneggiare a sua volta i capelli. Sommiamo tutti questi fattori e otterremo un capello spento, indebolito e persino con le doppie punte. Il primo suggerimento è anche il più estremo: diamo un taglio ai capelli. Non parliamo di una trasformazione radicale ma accorciare di circa 3-4 centimetri, in modo tale da far sparire il problema delle doppie punte.

Come rivitalizzare i capelli?

Meglio anche evitare per il momento l’utilizzo di tinte e decolorazioni varie, che potrebbero andare a compromettere situazioni già delicate. Anche per questi motivi è bene confrontarsi con il proprio parrucchiere di fiducia: serve un professionista nel quale crediate veramente, capace di ascoltare ma anche e soprattutto di indirizzare la cliente verso la migliore strada da prendere per il benessere dei capelli. L’intervento quotidiano sarà un grosso aiuto per la chioma. Olio di mandorle dolci, argan, monoi e jojoba sono sostanze naturali contenute in parecchi prodotti utili: generalmente è utile lasciarli in posa per tutta la notte e ripetere il trattamento per diversi giorni, con costanza. Esistono poi diverse tipologie di shampoo e di balsamo, creati ad hoc per differenti modalità di capello, rovinato o meno: anche in questo caso sarà il vostro hair stylist ad indirizzarvi.