Dentalpro recensioni, modalità e consigli sulle prime visite dentistiche

Bimbi dal dentista

Verso il quinto – ottavo mese di vita ai bambini iniziano a spuntare i cosiddetti “denti da latte”, ovvero la dentizione decidua. Normalmente i primi a spuntare sono i due incisivi centrali inferiori, seguiti nel giro di qualche settimana dai due superiori. A questi quattro denti, nel giro di qualche mese e comunque normalmente entro il trentesimo mese di vita, si affiancano altri sedici denti. Si avranno quindi dieci denti nell’arcata superiore e dieci su quella inferiore per un totale di 8 incisivi, 4 canini e 8 molaretti.

Tra i 6 e i 12 anni questi denti cadono e vengono sostituiti dalla dentatura permanente costituita da 28 denti più 4 che si definiscono “denti del giudizio” che spuntano normalmente a 17-22 anni, con più o meno problemi.

La cura dei denti da latte

Un tempo i genitori non si curavano molto dei denti decidui perché destinati con il tempo a cadere per essere sostituiti da altri permanenti. Oggi, però, sappiamo che tale comportamento è scorretto e i motivi sono tanti e tutti importanti. Innanzitutto bisogna sapere che i denti da latte, come quelli che li sostituiranno poi, sono dotati di vasi e nervi per cui, in caso di carie, il bambino avvertirà dolore, il che è ovviamente spiacevole sia per lui che per i genitori che non avranno molta tranquillità. Senza considerare, che una carie di fatto è la conseguenza di batteri che potrebbero potenzialmente infettare altre strutture della bocca.

Un altro importante motivo di curare bene i denti da latte è che il compito dei denti temporanei è quello di mantenere nell’osso lo spazio dedicato ai denti permanenti che si trovano ancora in fase di sviluppo nell’ossatura sottostante. Se per qualche motivazione, però, il dente da latte cadesse prima del tempo tale spazio verrà occupato (in parte o in toto) dai denti vicini, andando a complicare la regolare eruzione del dente sottostante. La conseguenza sarà di dover ricorrere a terapie ortodontiche correttive lì dove non necessariamente ce ne sarebbe stato bisogno, un vero peccato e uno stress per i piccoli.

Alla luce di tutto ciò è chiaro che la cura dei denti da latte è cosa fondamentale: essi vanno lavati bene e più volte al giorno, possibilmente dopo ogni pasto. In questo modo si potranno limitare o scongiurare le carie e problemi facilmente evitabili.

La prima visita dal dentista: un appuntamento con un amico importante

Il dentista specializzato sulle dentature dei più piccoli è il pedodonzista. Da questo medico i bambini dovrebbero essere accompagnati all’incirca quando hanno 4-5 anni di età, ovvero nel momento in cui tutti i denti da latte sono spuntati e prima dell’eruzione della dentatura permanente. Egli con un’ispezione della bocca potrà farsi una prima idea della situazione in quel momento e di come potrebbe evolversi successivamente.

Questo primo appuntamento, oltre ad avere fini medici, è importante per il bimbo anche per cominciare ad avere un rapporto con questo tipo di specialista che lo accompagnerà (speriamo periodicamente) per il resto della vita. È importantissimo che fra i due e fra l’infante e lo studio dentistico si instauri un rapporto di fiducia, altrimenti fare qualunque tipo di intervento o anche un solo controllo diventerà ogni volta una piccola guerra, compromettendo la qualità della visita stessa e il benessere di tutti.

Uno studio dentistico serio ha sempre un occhio di riguardo per i piccoli pazienti e lavora anche con il cuore, facendo il possibile per conquistarne la fiducia. Secondo quanto si può leggere online, lo studio dentistico DentalPro ha recensioni ineccepibili a questo proposito. Il dentista, infatti, visita il piccolo anche in braccio a mamma o papà e, molte volte, anche senza usare alcuno strumento. In questo modo il bambino potrà capire che quella figura è una figura amica. E anche quando poi si dovrà magari intervenire in qualche modo poco gradevole (ma necessario), comunque avrà coscienza che è un amico a mettere lui le mani in bocca e quindi lo fa sicuramente a fin di bene.

Portando i bambini presso il centro dentistico a fare delle visite periodicamente non si avrà solo la garanzia che tutto lo sviluppo della bocca avvenga correttamente, ma si potrà anche continuare a coltivare questo rapporto di fiducia fra il dentista e il piccolo paziente. In questo senso è importante che i piccoli ospiti di Dentalpro continuino a venire in questo studio dentistico, con professionisti che conoscono e in ambienti dove si sentono a proprio agio.

Cosa raccontano le recensioni su DentalPro e le prime visite?

I dentisti DentalPro aspettano il vostro bambino intorno all’età di circa 5 anni, a meno che non sia necessario un incontro precedente. È questo il momento giusto per una prima visita dentistica dove si verificherà il corretto e completo sviluppo dei denti da latte, prima dell’eruzione dei primi denti permanenti.

In questa occasione lo specialista avrà anche cura di verificare eventuali primi problemi di malocculusione, cioè di chiusura errata delle due arcate dentali. Se così fosse potrebbe essere suggerito l’utilizzo immediato di un apparecchio ortodontico, così da sistemare già da subito questo brutto problema.

Nella migliore delle ipotesi, come avviene nella maggior parte dei casi, non ci sarà nulla da curare e dopo una stretta di mano fra il piccolo paziente e il suo nuovo amico dentista, si verrà rimandati ad un nuovo appuntamento dopo sei mesi. L’atmosfera nella quale si svolge la prima visita nei centri DentalPro, proprio per etica aziendale ha l’obiettivo di rassicurare genitori e bimbi . grazie a professionisti selezionati da un Comitato Medico Scientifico che accolgono i piccoli pazienti con garbo e con il sorriso.

Presso DentalPro recensioni parlano di brevi divertenti “teatrini” nei quali i piccoli pazienti ricoprono di domande i dentisti chiedendo a che cosa serva tutta quella montagna di attrezzatura strana. In giusta risposta viene spiegato tutto con pazienza e, quando possibile, vengono anche fatti toccare con mano gli strumenti di lavoro. Insomma, presso questo studio la tipica paura del dentista di solito non trova spazio, anzi, capita che i bambini vogliano tornare anche prima del necessario.

Scongiurare la paura del dentista: consigli utili

La prima visita dal dentista è un appuntamento importantissimo e destinato a lasciare l’impronta nei piccoli, è per questo che si raccomanda di scegliere uno studio serio e affidabile, dove ci sia per i bambini un trattamento ad hoc, come accade presso DentalPro. A nessuno piace andare a sedere sulla poltrona del dentista, questo è chiaro, ma è vero che può avvenire senza che il paziente sia impaurito.

Il bambino deve, infatti, essere tranquillizzato e gli va spiegato tutto con grande dolcezza e pazienza. Il dialogo è un elemento imprescindibile e non gli vanno raccontate bugie, così facendo si potrà agevolare il rapporto di fiducia fra lui e il medico. Tutto quello che quest’ultimo sta per fare deve essere descritto prima con dettaglio,. Se i primi incontri con il dentista si svolgono positivamente, il rapporto di fiducia sarà solido: il piccolo paziente sarà un lavoro semplice per il medico e il medico sarà, a sua volta, un amico con tanti strumenti strani per il bimbo.

La prima visita deve essere tranquilla se non piacevole, motivata dalla volontà di un controllo e non fatta in occasione di situazioni di emergenza. Dal dentista la prima volta, insomma, si va per prevenzione e non quando il problema è già presente. Un ultimo consiglio importante, infine, è quello di evitare di parlare (o far sentire i racconti) delle esperienze dolorose legate ai denti in presenza dei bambini perché di certo non è una bella presentazione da fare e si rischia che li vedano come orchi ancora prima di mettere piede in studio.