Emesso un francobollo per le professioni sanitarie

Emesso un francobollo per le professioni sanitarie

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emesso un francobollo per le professioni sanitarie. Il giorno dedicato è stato lo scorso 28 aprile. Si tratta di un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Senso civico” dedicato alle professioni sanitarie, relativo al valore della tariffa B. Si tratta di un omaggio a chi svolge questi mestieri fondamentali, soprattutto in questo particolare periodo storico caratterizzato dalla pandemia.

Emesso un francobollo per le professioni sanitarie

Il francobollo è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, in rotocalcografia, su carta bianca, patinata neutra, autoadesiva, non fluorescente. Queste altre sue caratteristiche: grammatura 90 g/mq; supporto carta bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata da 80 g/mq; adesivo tipo acrilico ad acqua, distribuito in quantità di 20 g/mq (secco); formato carta e formato stampa 40 x 30 mm; formato tracciatura 46 x 37 mm; dentellatura 11 effettuata con fustellatura; colori cinque; tiratura trecentomila esemplari. Bozzettista: Isabella Castellana

Che cosa troviamo

La vignetta raffigura, in alto a sinistra, all’interno di un cerchio, sagome e figure stilizzate di operatori sanitari affiancate ad alcuni simboli che identificano le varie specializzazioni delle professioni sanitarie. Completano il francobollo la leggenda “Professioni Sanitarie”, la scritta “Italia” e l’indicazione tariffaria “B”.