Medicina integrata, che cos’è e come funziona

Seppur abbia radici antiche, è recente la comparsa sulla scena mainstream del termine medicina integrata. Se ne sente parlare, ma ancora tante persone non conoscono di cosa si tratta. Con questa espressione si intende una medicina sistemica, in grado di considerare la donna e l’uomo nella loro interezza. E di conseguenza questo approccio innovativo prevede un intervento nel complesso, rivolto all’essere umano nella sua totalità. Perché sistemica? La persona, in quanto tale, è un sistema complicato, sensibile a piccolissime variazioni. Quando si verificano l’organismo risponde complessivamente. E proprio per questo la medicina biologica integrata analizza sia il livello fisico che quello psicologico e cognitivo.

Le chiavi della medicina integrata

Uno dei concetti cardine della medicina integrata è l’andare a ritrovare la salute, senza focalizzarsi esclusivamente sulla malattia. Allo stesso tempo si concentra sullo stile di vita di ciascuna persona. L’obiettivo è quello di individuare eventuali azioni abitudinarie che, inconsapevolmente, potrebbero essere portatrici di danni e problematiche per l’organismo. Piccole situazioni che a lungo andare possono creare disturbi: pensiamo alla durata e alla qualità del sonno, piuttosto che al fondamentale ruolo dell’alimentazione. L’approccio generale sarà dunque volto a formulare una strategia personalizzata, su misura, conscia di esigenze e criticità. Altro aspetto fondante è la creazione di un rapporto fiduciario tra medico e paziente Ciò è reso possibile da una comunicazione sincera e dettagliata, orientata a mettere al corrente la persona delle proprie responsabilità.

Medicina tradizionale e complementare

Può essere utile sapere che anche sul territorio lombardo esistono dei centri di medicina integrata. Determinante è affidarsi a professionisti qualificati, con esperienza e in grado di agire con la massima serietà. La base resta quella della medicina tradizionale o convenzionale, a cui viene aggiunta quella complementare. Quest’ultima si chiama così proprio perché “va a completare” i trattamenti della medicina classica. Così facendo troviamo anche nel nostro territorio realtà in grado di offrire servizi di medicina biologica integrata. Da questa breve spiegazione è possibile comprendere il termine “medicina integrata”, come somma delle due espressioni precedenti.