Quattro falsi miti sul cancro da sfatare

Quattro falsi miti sul cancro

Anche in un argomento così delicato come il cancro esistono alcuni falsi miti che devono necessariamente essere sfatati. In primis va smentita categoricamente l’affermazione «non si deve parlare di cancro», in quanto falsa. Al contrario, è bene parlarne il più possibile per sentirsi meglio. Tant’è che esistono gruppi d’aiuto, ovvero persone che condividono la stessa esperienza, i quali si sono rivelati determinanti nel processo di guarigione. Il supporto psicologico per se oppure con il coinvolgimento del partner e dei familiari può rappresentare una possibilità vincente.

Quattro falsi miti sul cancro da sfatare

Altra espressione assolutamente non aderente alla realtà è «il cancro non ha sintomi». Sbagliato e serve saperli riconoscere: oltre a sottoporsi con periodicità a screening e test diagnostici è fondamentale preoccuparsi della prevenzione e di diagnosi precoci. Non lasciamoci poi scoraggiare da affermazioni come «non si può fare niente contro il cancro». Non è vero, ciascuno di noi può fare molto. Per esempio è determinante attuare uno stile di vita sano e rispettare un’alimentazione equilibrata, primi passi per ridurre il rischio sviluppare patologie tumorali. Inoltre sostenere gli investimenti per la ricerca e per le politiche sanitarie è un investimento per il nostro stesso futuro.

Essere curati è un diritto

Infine l’ultima affermazione da smentire è «essere curati non è un diritto». Molto falso, perché in Italia tutti hanno lo stesso diritto  di accesso ai migliori trattamenti e servizi di cura, senza alcun tipo di discriminazione.